Dott. Riccardo Simoni


Vai ai contenuti

I MIEI APPUNTI E SCRITTI

I MIEI APPUNTI





TERAPIA INFUSIVA ENDOVENOSA


IERI la terapia infusiva veniva eseguita in regime di ricovero e associata a quadri clinicamente gravi. OGGI la terapia infusiva è somministrabile in regime di Day Hospital e utilizzata anche in quadri di modesta entità. ( Continua a leggere....)

LA SALUTE MENTALE

Oltre 450 milioni di persone oggi nel mondo soffrono di una malattia mentale (OMS, World Health Report 2001). Circa il 14% del carico globale di malattia è costituito da patologie di tipo neuropsichiatrico, la maggior parte delle quali sono malattie invalidanti croniche come la depressione, le psicosi, l'abuso di alcool e l'utilizzo di sostanze stupefacenti. ( Continua a leggere....)

TERAPIA PER ANSIA E DEPRESSIONE

Assolutamente cruciale è la messa in atto, contemporanea e concomitante, di due tipi di terapia sul paziente: da una parte, la terapia farmacologia, volta a curare il disturbo biologico del cervello, fino alla remissione completa e poi.. ( Continua a leggere....)

TERAPIA PATOGENICA DELL'ANSIA

La risposta a questa domanda dovrebbe già risultare chiara in base a quanto abbiamo già precedentemente detto riguardo alla reale fisiopatologia del disturbo ansioso e alla malattia neuronale di tipo neurodistrofico che sta alla base. ( Continua a leggere....)

ANORESSIA E BULIMIA

Perché mangiamo? Perché abbiamo fame! è la risposta immediata, oltremodo ovvia, degna degli scudieri del cavaliere di La Palice, "che se non fosse morto, sarebbe ancora vivo". ( Continua a leggere.....)

EMOZIONI PAURE E FOBIE

La funzione centrale della effettività con le sue componenti di umore ed emozione è quella della promozione della sopravvivenza.
L'attivazione o la disattivazione energetica a acuta o fasi costituita dalle emozioni, e l'attivazione o la disattivazione energetica basale o tonica costituita dall'umore, hanno lo scopo di produrre comportamenti o comunicazioni in grado di migliorare le possibilità di sopravvivenza dell'individuo e della specie. ( Continua a leggere.....)

DIPENDENZE DA SOSTANZE

La qualità compulsiva del craving nella tossicodipendenza da eroina, raggiunge livelli di intrusività e di perdita di controllo che non si riscontrano nel caso dell'alcool, dei sedativi ipnotici, degli oppiacei e delle benzodiazepine. In accordo sull'esatta definizione del termine e sulla sua reale importanza nell'uso continuativo di sostanze nonché nelle recidive. (Continua a leggere.....)

DELIRIO

Il fenomeno del delirio riveste un posto centrale nella nosografia e nella psicopatologia, essendo la presenza di una sintomatologia delirante elemento chiave per caratterizzare nosograficamente specifici gruppi di disturbi, nonché elemento diagnostico per altri. Riferendosi a Jaspers (1), possiamo intendere il delirio come un termine designante fenomeni del tutto
eterogenei: è solo l'esteriorità di giudizi errati che permette di dare lo stesso nome a cose così completamente diverse come, per es., il delirio dei popoli primitivi, dei dementi, dei paranoici. (Continua a leggere....)

GIOCO D'AZZARDO

L'illusione di vincere una cifra così alta è un'illusione che rende felici anche se diventa una delusione. Il basso costo di una schedina del Superenalotto è ciò che permette di sognare ad occhi aperti: la sproporzione tra un euro per due colonne giocate e l'ipotetica vincita, tra il rischio e il beneficio quando il rischio è così basso, pone in una condizione irrealistica e illusoria che comunque porta a provarci, pur sapendo che una vincita è praticamente impossibile. ( Continua a leggere....)


CEFALEA ED EMICRANIA

Il mal di testa ha molte e variegate forme di dolore che vanno da forme lievi a forme molto severe e in grado di produrre uno stato di malattia che può protarsi anche per giorni. Esistono due forme principali di mal di testa ( Continua a leggere.....)

CREATIVITA' E FOLLIA

La parola creatività ha in tutte le lingue un senso molto generico, che indica una qualsiasi forma di causalità produttiva: quella di un artigiano o di un artista, come quella di Dio. Il suo significato specifico come particolare forma di causazione, è contrassegnato: primo dalla mancanza di necessità dell'effetto rispetto alla causa che lo produce ( Continua a leggere.....)










Menu di sezione:

  • I MIEI APPUNTI E SCRITTI

Torna ai contenuti | Torna al menu